Per cinque maledettissimi anni, gli scagnozzi dello sceriffo, si sono visti solo per depredare cittadini e botteghe con le sue tasse. 80 milioni di monete d’euro saccheggiati alle famiglie, ai contadini ed agli artigiani di Nottingham. In tempo di carestia per giunta. Oggi, gli stessi gaglioffi, si affacciano nelle piazze come colombe della pace, agitando i loro stendardi arcobaleno. Senza neanche il cavallo, per non incutere terrore, Crucco e Tonto, passeggiano per il centro della contea e predicano persino sui nuovi pulpiti sociali.

Il popolo però non si fida e fa bene. Il compito dello sceriffo e dei suoi sgherri era badare ai cervi del Re e alle colture pubbliche. Ebbene nella foresta non si vedono più palchi, i campi sono cosparsi di rovi, hanno venduto tutti i buoi da tiro e persino i contadini e l’aratro pubblico. Le botteghe chiudono, la carestia avanza ma loro non hanno fatto niente.

Pubblicato in Gallarate