Luigi Caruso

Luigi Caruso

Sono il proprietario del marchio WebRobotic® e socio della «Logica S.C.» mi occupo di Comunicazione e Marketing con metodo Olistico.

Mi piace specificare il mio metodo di lavoro, perché tutti poi mi chiedono: “olistico” in che senso? Mi piace perché questa è la caratteristica che mi distingue: un approccio alle cose Multi Disciplinare.

Sto collaborando con Forza Italia in provincia di Varese.

URL del sito web: http://about.me/luigicaruso

"Desidererei anteporre una riflessione sulla situazione di Amsc". La premessa è quella di Giuseppe Lorusso, componente della commissione consigliare bilancio, che si occupa anche delle società partecipate, eletto nella fila di Forza Italia a Gallarate. Lorusso tiene a ricordare come "per molti anni ci è stato detto che Amsc era stata mal gestita, per non dire altro, e che solo l’oculata gestione, dei guenzaniani di primordine come il dott. Sergio Praderio, l’avv. Dario Minella e il dott. Marco Montemartini, solo per citarne alcuni, aveva permesso un’inversione di tendenza che avrebbe garantito la salvezza della nostra azienda". Non solo, incalza l’azzurro "ci hanno raccontato che la dismissione della commerciale gas e delle reti sarebbe stata la panacea di ogni male, ci hanno spiegato - prosegue il berlusconiano - che l’azione di responsabilità avrebbe portato risarcimenti milionari tali da coprire i disavanzi". E nonostante tutte le rassicurazioni di questi anni del centrosinistra, secondo Lorusso "oggi i bilanci sono in condizioni fallimentari come mai prima e l’azione di responsabilità appare come un pericoloso boomerang lanciato senza alcun fondamento giuridico". La preoccupazione del forzista nasce "dalle notizie che circolano negli uffici sullo stato di salute economico e finanziario della società", voci corroborate anche dagli articoli pubblicati su La Prealpina nei quali lo stesso presidente di Amsc, dott. Roberto Campari, confermava problematiche connesse alla presentazione del bilancio consuntivo oramai in scadenza. Infatti il termine straordinario ed ultimo per l'approvazione del bilancio consuntivo, riservato a casi particolari, è il 29 giungno ed oggi è ancora in dubbio. Ed è per questo motivo che il consigliere comunale azzurro vuole capire "il livello di affidabilità dello stato patrimoniale e del conto economico dell'azienda e se - aggiunge - è in grado di garantire solidità finanziaria e posti di lavoro" o se diversamente "vi è un dissesto progressivo di Amsc e che possa essere suscettibile di variazioni". Se dovesse emergere quest’ultima ipotesi Lorusso va dritto al nocciolo, pronto a svolgere il suo ruolo di indirizzo e controllo nell’intento di "capire quali sono state le cause al fine di poter valutare una possibile ricostruzione nell'interesse cittadino". Insomma, il gruppo consiliare di Forza Italia "vuole che la storia di Amsc venga analizzata con competenza ed imparzialità così da porre fine ad una battaglia oramai pluriennale - spiega Lorusso - che si è giocata sulla pelle dei lavoratori e dei cittadini". Tutto questo perché, a parere del secondo più votato in Forza Italia " la situazione appare sempre più drammatica tanto che sembra in discussione la stessa sopravvivenza di amsc e in assenza di azioni di rilancio o di valutazioni sulle cause del dissesto è dovere di questa amministrazione capire e spiegare ai cittadini come sia stato possibile giungere a tale situazione". Forza Italia quindi si  aspetta una risposta esauriente con diverse iniziative che portino "a quella Valorizzazione di Amsc che attendiamo così come proposta nel Programma Elettorale, è tempo di tirare le somme" chiosa Lorusso.

Sono numerosi i quotidiani che si stanno scatenando sulla strana missione istituzionale in Argentina, Uruguay e Brasile della ministra Maria Elena Boschi. Le TV un po’ meno, soprattutto la RAI che glissa. In realtà gli unici agguerriti inizialmente sono stati Travaglio su IlFatto con un articolo intitolato “La missione farlocca di Boschi a caccia di italiani all’estero” e Sallusti che su IlGiornale spara in prima pagina il titolo: “Boschi a caccia di un ‘sì’ a spese degli italiani”. Questo l’altro ieri. Ovviamente il popolo di internet ha seguito a ruota, d’altronde quando c’è da far casino è sempre in prima fila, ma è anche vero che in questo caso c’è lo zampino dei grillini.
Nel pomeriggio di ieri però è arrivata una nota ufficiale dell’ufficio stampa del ministro che, se possibile, ha peggiorato la situazione. Ora tutti sono scatenati. A parte la RAI che continua a glissare.

La questione è che il governo italiano ha speso solo di voli 12.625 euro di soldi pubblici per fare campagna elettorale in Sud America a favore del Sì al referendum del 4 dicembre. Questo escluso il rimborso che il comitato del Sì riceverà sempre prelevando i soldi dalle nostre tasche.

In Italia un adolescente su cinque è vittima di bullismo e uno su dieci di cyberbullismo: oggi e domani Telefono Azzurro sarà presente in oltre 2mila piazze italiane con informazioni e consigli pratici su un fenomeno che coinvolge tanti dei ragazzi. I nostri ragazzi.

Sono 200 i milioni di euro investiti dalla Giunta regionale, su proposta dell'assessore alle Infrastrutture e Mobilità Alessandro Sorte, per migliorare e potenziare il trasporto pubblico lombardo in tutte le sue articolazioni. "È un impegno straordinario quello che abbiamo messo in campo - ha detto Sorte - per rinnovare, con un intervento massiccio, le strutture della rete ferroviaria".

La coordinatrice di Forza Italia ‪‎Lombardia‬, Mariastella Gelmini, rende note nuove nomine regionali nell'ottica di un rilancio del movimento azzurro che mette al centro il radicamento territoriale. Giuseppe‪ ‎Taldone, di Luino, è il nuovo responsabile regionale del Dipartimento Formazione Amministratori Lombardia Occidentale (Varese, Sondrio, Como, Lecco). Il saronnese Fabio Paticella diviene responsabile regionale del Dipartimento Attività Produttive Lombardia Occidentale. Ciro Calemme‬, di Varese, è nominato vice-responsabile regionale per gli enti locali. Giacomo ‪‎Massa, bresciano, è responsabile del Dipartimento Formazione Amministratori Lombardia Orientale (Bergamo, Brescia, Mantova, Cremona). Tutte le province della Lombardia saranno coinvolte e vedranno valorizzate competenze e impegno sul territorio.

Dopo la decisione del riesame secondo cui Mario Mantovani deve restare in carcere in attesa di giudizio, i parlamentari di Forza Italia si scatenano e chiedono "chiarezza" al ministro della giustizia Andrea Orlando.

"I reati contestati sarebbero stati commessi tra il 6 giugno 2012 e il 30 giugno 2014", rilevano alcuni parlamentari di Forza Italia, "ma la richiesta di applicazione dell'ordinanza di custodia cautelare, depositata dal pm il 17 settembre 2014, è stata emessa dal gip solamente tredici mesi dopo". Secondo loro, dunque, Mantovani nel frattempo sarebbe stato libero, ma adesso occorre tenerlo in carcere, misura che però, prima del giudizio, sarebbe di natura eccezionale.

Riportiamo in seguito l'interpellanza urgente (2-01147) che porta come prima firma Renato Brunetta. Tra gli altri nomi, Elena Centemero, Antonio Palmieri, Giuseppe Romele e Daniela Santanché. Ma anche Maria Stella Gelmini e Luca Squeri.

“Il nuovo ddl del Pd sulle unioni civili è una nuova truffa che prelude a un ulteriore sopruso parlamentare. Come il testo in discussione in commissione, non è altro che un matrimonio sotto falso nome, con adozioni e incentivazione dell’utero in affitto. Sarebbe più onesto chiamare ciò che è a tutti gli effetti un matrimonio con il suo nome. Ma evidentemente c’è qualche ipocrita che ha bisogno di nascondersi sotto qualche foglia di fico.”

Lo dice il senatore di Forza Italia, Lucio Malan.

Silvio Berlusconi

Approvate le modifiche allo statuto di Forza Italia tra le novità, il limite di tre anni per i ruoli e gli incarichi di partito e l’obbligo di rispettare la parità di genere

Si è svolto ieri a palazzo Grazioli l'Ufficio di presidenza di Forza Italia convocato per le modifiche dello Statuto. Agli 87 delegati, Silvio Berlusconi ha ribadito l’intenzione di rimanere presidente onorario del partito "fa parte della mia vita, spero di poter morire da presidente di FI" ha detto, ma ha anche annunciato per settembre l’intenzione di tornare in campo per riportare Forza Italia sopra il 20 per cento. Il primo passo oggi: prenderà il via una fondazione con «20 campioni della società civile», su cui innestare un soggetto politico denominato “Altra Italia”.

Nel corso dell’assemblea, il Consiglio nazionale azzurro ha esaminato ed approvato le modifiche allo statuto di Forza Italia deliberate all’unanimità dall’ufficio di presidenza del partito.

Vignetta Gay Renzi Grillo

Ieri è stata emanata la sentenza [Oliari e altri contro Italia] che condanna il nostro Paese per la violazione dell’art.8 della Convenzione Europea per la Salvaguardia dei Diritti dell’Uomo, il quale sancisce il diritto al rispetto della vita privata e familiare, invitando l'Italia a riconoscere legalmente le unioni di coppie dello stesso sesso. 

La Corte ha inoltre affermato che la mancanza di tale legislazione non può essere supplita dai registri che alcuni comuni hanno istituito.

Pagina 1 di 2